*

shi1 Cos’è lo shiatsu?

La parola shiatsu deriva dal giapponese “shi” (dita) e “atzu” (pressione).
È una disciplina che affonda le sue basi pratiche e teoriche nella Medicina Tradizionale Cinese così come sono state codificate oltre duemila anni fa in alcuni testi che ancora oggi vengono utilizzati .Il Ministero giapponese per la Sanità definisce lo Shiatsu:”Forma di manipolazione che si esercita con i pollici, le altre dita e i palmi delle mani senza l’ausilio di strumenti meccanici o d’altro genere. Consiste nella pressione sulla cute, intesa a correggere le disfunzioni interne, a migliorare lo stato di salute e a trattare malattie specifiche”.Nell’universo tutto è in continua trasformazione. La vita stessa è continuo movimento. Questa forza del mutamento che sottende ogni forma di vita è stata chiamata degli antichi cinesi Qi ( in giapponese Ki). In Occidente questo termine viene generalmente tradotto con “Energia” o “Energia vitale”. Il Ki è la forza vitale che scorre continuamente e incessantemente in ogni essere umano per nutrire ogni parte dell’organismo. E per questo può essere paragonato all’acqua che è sempre presente dove esiste la vita.Come l’acqua scorre nei fiumi così il Ki scorre nel nostro organismo attraverso dei canali chiamati Meridiani. Talvolta il libero fluire del Ki all’interno del nostro organismo è ostacolato o rallentato per ragioni di varia natura: alimentari, emotive, ambientali, ecc.Questo crea uno squilibrio energetico con la conseguente insorgenza di patologie e di sintomi ad esse connessi.Attraverso pressioni digitali e/o palmari lungo i meridiani, lo scopo dello Shiatsu è quello di liberare i meridiani occlusi favorendo la circolazione del Ki in tutto l’organismo permettendo così di risvegliare nel ricevente un naturale processo di autoguarigione.I benefici dello Shiatsu si apprezzano sia sul piano sintomatico che della prevenzione, e si manifestano non solo sul corpo fisico ma anche sul piano emotivo e mentale giacché da tempi antichi gli orientali hanno sviluppato la consapevolezza che corpo e mente, sebbene distinguibili, non sono separabili e lo stato dell’uno si ripercuote sull’altro e viceversa.Inoltre è bene ricordare che gli effetti benefici dei trattamenti non sono solo a breve termine, ma si prolungano nel tempo.Lo Shiatsu stimola la circolazione sanguigna e il flusso linfatico, regolarizza il metabolismo, aumenta l’efficienza del sistema immunitario, stimola il sistema ormonale, attenua lo stress e la tensione, migliora la mobilità articolare potenziando le capacità motorie, aumenta la conoscenza del proprio corpo, è un valido aiuto nelle diverse fasi della gravidanza e, come conseguenza di tutto ciò previene e cura l’insorgenza di patologie specifiche.

shi5

Le patologie che possono essere trattate con successo dallo Shiatsu sono:

ansia, lombalgia, artrosi cervicale, sciatalgia, torcicollo, diarrea, gastralgia,

impotenza, frigidità, insonnia, depressione, stitichezza, vomito, asma,

mestruo irregolare, epistassi, palpitazioni, mal di testa, stress, ipertensione, astenia.

Per ottenere risultati apprezzabili è opportuno sottoporsi ad un ciclo di sedute il cui numero varia a seconda del problema che si vuole trattare; in generale è consigliabile un ciclo che va dalle cinque alle dieci sedute.I trattamenti durano 50 minuti ed è consigliabile indossare degli indumenti comodi.

Shiatsu o fisioterapia?

shi6

Quando noi occidentali cominciamo ad avvertire dei sintomi dolorosi al livello dell’apparato muscolo scheletrico nel 90% dei casi ci rivolgeremo ad fisioterapista.

Quanti di noi hanno preso in considerazione la valida alternativa dello Shiatsu?

shi4

Pochi.

Quali sono le ragioni di questa scelta?

shi3

Sicuramente non sono attribuibili all’efficacia dello Shiatsu ma a questioni culturali. Nell’immaginario collettivo lo Shiatsu è considerata una pratica orientale che ci permetterà tutt’al più di rilassarci. Mai ci verrebbe in mente, in caso di dolore lombare ad esempio, di rivolgerci ad uno shiatsuka. In realtà, se lo facessimo, dopo qualche seduta saremmo felici di scoprire non solo che il dolore lombare è sparito ma che stiamo meglio complessivamente; in termini di rapporto con il nostro corpo, più in generale in termini di qualità della vita.Questo è infatti quello che hanno scoperto un gruppo di pazienti a cui era stata diagnosticata una lombalgia cronica e che si sono sottoposti ad un test che comparava l’efficacia dello Shiatsu rispetto alla fisioterapia. I pazienti sono stati divisi in due gruppi.Al termine del ciclo di trattamenti (sei trattamenti nell’arco di un mese), il gruppo dello Shiatsu riportava un indice di miglioramento dei sintomi significativamente superiore rispetto al gruppo della fisioterapia, in particolare il trattamento Shiatsu conferiva un miglioramento dei sintomi dell’89% maggiore rispetto alla terapia tradizionale (Fonte: British Medical Journal, versione on line).

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca